Mer. Feb 1st, 2023

Martedì scorso Microsoft ha comunicato i risultati del trimestre ottobre-dicembre, con un calo dei profitti del 12% a 16,43 miliardi di dollari, a causa dell’incertezza economica che l’ha portata a licenziare 10.000 dipendenti.

Escludendo i risultati straordinari, l’utile è stato di 2,32 dollari per azione, ancora superiore alle aspettative di Wall Street di 2,29 dollari.

Il fatturato è stato di 52,75 miliardi di dollari, in crescita del 2% rispetto all’anno precedente, ma inferiore alla media di 52,99 miliardi di dollari prevista dagli analisti consultati da FactSet.

La scorsa settimana, Microsoft ha attribuito alle “condizioni macroeconomiche e alle mutate priorità dei clienti” la decisione di eliminare circa il cinque per cento della sua forza lavoro.

Microsoft è una delle tante grandi aziende tecnologiche che hanno recentemente annunciato licenziamenti massicci, come Google, Amazon, Salesforce e la holding Meta di Facebook.

Lunedì, per cercare di integrare i più recenti progressi della tecnologia artificiale nei suoi prodotti, Microsoft ha annunciato “investimenti per miliardi di dollari nell’arco di diversi anni” nella start-up di intelligenza artificiale OpenAI, produttrice di ChatGPT e di altri strumenti in grado di scrivere testo leggibile e codice informatico e di generare immagini.